scappa locDisturbante! Non c’è altro termine per definire questo piccolo horror (a fronte di un budget stimato in $ 4.500.000  il film ha incassato nei soli Stati Uniti  $136.300.000) con un prologo in pieno stile Horror Anni Settanta condito, come i titoli di testa, dalle musiche stranianti di Michael Abels che gettano un alone di indeterminatezza sullo spettatore e in quello che stà per assistere.
Disturbante, nei personaggi (divisi a metà tra horror e commedia), nelle situazioni (un horror a forti tinte sociali) e nello svolgimento.

Chris, giovane afroamericano, è in partenza per un weekend da passare a conoscere i genitori della propria ragazza WASP nella villa di famiglia in Alabama. La sua apprensione dovuta al fatto che questi non sanno della sua origine razziale, è accentuata quando giunto sul posto si accorge di essere l’unico afroamericano presente, fatta eccezione per la coppia di domestici, che però mostrano stranezze alquanto inquietanti.
Ma Chris non può neanche lontanamente immaginare quanto si troverà ad affrontare in quella immensa villa immersa nel verde, senza sapere di chi possa realmente fidarsi al di là della razza, sesso ed estrazione sociale.

Senza svelare ulteriormente la trama, diremo solo che le scappa 1atmosfere che il giovane regista e sceneggiatore Jordan Peele, al suo debutto dopo una piccola carriera da attore, costruisce hanno sentori alla Angel Heart e consistenze alla Mississipi Burning, mentre la storia ricorda in parte quella messa per iscritta dal compianto regista Wes Craven (Nightmare – Dal profondo della notte, Scream) nel suo unico romanzo pubblicato “La società degli immortali” (Piemme, 1999).

Detto questo, il film cattura l’attenzione, coinvolge e spiazza il giusto, ottenendo il risultato di far passare piacevolmente (se si ama il genere naturalmente) un’ora e mezzo abbondante, utilizzando un genere dai canoni ben codificati come l’horror per una riflessione “sullo stato della razza” in America, guarda caso legando questa pellicola ad un altro tentativo del genere realizzato dal regista sopra citato nel suo sin troppo sottovalutato “La casa nera” (1991).

Titolo originaleGet Out
RegiaJordan Peele
SceneggiaturaJordan Peele
FotografiaToby Oliver
MontaggioGregory Plotkin
ScenografiaRusty Smith
MusicaMichael Abels
CastDaniel Kaluuya, Allison Williams, Catherine Keener, Badley Whitford, Caleb Landry Jones, Betty Gabriel, Marcus Henderson, Stephen Root, Lil Rel Howery
ProduzioneBlumhouse Productions, QC Entertainment
Anno2017
NazioneUSA
GenereHorror
Durata103'
DistribuzioneUniversal Pictures
Uscita18 maggio 2017