La politica ma quella terra terra, quella che tocca ognuno di noi e, in un concentrato di battute e risate sagaci, racconta la politica di oggi. La storia si muove intorno alle gesta di tre fratelli che, avendo vissuto vite parallele attraverso esperienze diverse, si ritrovano, dopo la morte dei genitori, a gestire per la prima volta insieme la fattoria di famiglia. Da qui litigi, fraintendimenti, trame oscure, risate e prese in giro si alternano in un testo serrato e pungente.  Il tutto viene raccontato attraverso un dialetto inventato, nuovo, unico, ispirato alle sonorità del meridione, che nella bocca del più “colto” dei tre fratelli si fonde insieme ad un latino maccheronico.

Roberto Di Marco, Fulvio Maura e Angelo Sateriale sono i protagonisti di questo brillante spettacolo, diretto dai tre, versione integrale dell’omonimo corto vincitore del concorso “Autori nel cassetto, attori sul comò 2013”, trasposizione teatrale della serie web “Tre Terrieri – La politica terra terra” e “Migliore Drammaturgia” al Fringe 2014 (nomination).

Lo spettacolo ha un ritmo incalzante, costantemente sopra le righe, con lo pseudo-dialetto a fornire un punto d’incontro (raffazzonato e spesso criptico) tra i tre personaggi, dai caratteri diversi ma accomunati dal desiderio di “amministrare le galline”.  I tre rappresentano gli archetipi delle tre principali forze politiche attualmente  in lizza nello scenario italiano; il fanfarone Doppiopetto, il bipolare Water, l’incontrollabile Taleggio.  La scena dei loro accordi segreti, pubblici, sussurrati, gridati, si ripete uguale a se stessa ad ogni alba,  illustrando la stanca ripetitività dello spettacolo politico; l’unica variabile esterna al gioco delle parti dei tre fratelli è rappresentata dalla periodica telefonata dell’Uomo del Colle, cui spetta il diritto di assegnare il dominio delle galline…

Lo spettatore non può che rimanere disorientato dal gioco miserrimo dei personaggi e dalle loro strutturate demenze, per poi riconfortarsi riconoscendo volti e figure note della scena politica, e ricostruendo di conseguenza l’impianto satirico alla base del lavoro. Lo spettacolo funziona, ma non chiamate in causa Orwell:  questa nostrana fattoria non ha nulla delle sottigliezze politiche della sua Animal Farm, che si riferiva a politici di altri tempi e altri spessori. Di fatto, qui anche gli animali della fattoria sembrano guardare con compatimento alle baruffe di Taleggio, Doppiopetto e   Water…

TitoloTre Terrieri
AutoreRoberto Di Marco, Fulvio Maura, Angelo Sateriale
RegiaRoberto Di Marco, Fulvio Maura, Angelo Sateriale
InterpretiRoberto Di Marco, Fulvio Maura, Angelo Sateriale
Durata70'
Anno2014
GenereSatirico
In scenaal Teatro Trastevere dal 25 AL 30 NOVEMBRE FERIALI ORE 21, DOMENICA ORE 18