Siamo in Inghilterra, Londra. In casa Pinkerton si respira aria natalizia, ma i personaggi che vi abitano sono davvero poco inclini ai buoni sentimenti.
mistero-calzino-bucato1Ira, rabbia, accidia, gola, avarizia, lussuria e superbia abitano quelle stanze e ne invadono ogni pertugio. Il giorno di Natale, il padrone di casa Lord Timothy Pinkerton (uno degli uomini più ricchi di Londra) è assassinato: l’incapace ispettore Pendleton viene messo a capo delle indagini. Unico indizio? Un calzino bucato, presumibilmente l’arma del delitto. L’assassino? Tutti e nessuno: dal nipote fedifrago, al maggiordomo troppo zelante, dalla segretaria asessuata alla servitù insoddisfatta.

Scritto da Marco Zadra, Il mistero del calzino bucato è un patchwork di battute demenziali, esibizioni canore e balli improbabili, inseguimenti e giochi linguistici senza soluzione di continuità.
Il tutto all’interno di una struttura drammaturgia assente, in un susseguirsi di elementi comici di provenienza talmente eterogenea – dal cabaret all’avanspettacolo, dal demenziale al surreale – da non riuscire mai ad omogeneizzarsi gli uni con gli altri, con il risultato di un persistente accavallamento di quadri scenici indipendenti. mistero-calzino-bucato2Lo spettacolo pecca e soffre di un eccessivo accumulo di gag prevedibili, battute, avvenimenti il più delle volte slegati tra di loro, che creano un fastidioso effetto marmellata, travolgendo anche il buono che è pur presente come i personaggi del prete – ottimi i ritmi comici del suo interprete – e del pianista cieco – da ricordare la sfida al pianoforte con il maggiordomo -, o la divertente sequenza della lotta tra l’uomo e lo squalo.

Una scrittura più asciutta ed equilibrata, al servizio di un cast meno eterogeneo in palcoscenico, avrebbero sicuramente migliorato uno spettacolo che il pubblico sembra invece gradire molto, con ripetuti applausi a scena aperta, tanto da eleggere Il mistero del calzino bucato a vero e proprio “cult” della comicità di questo secondo millennio.

TitoloIl mistero del calzino bucato
AutoreMarco Zadra
RegiaMarco Zadra
SceneMarco Zadra
CostumiFrancesca Misiti
LuciCristian Porretta
InterpretiMarco Morandi, Marco Zadra, Marco Spampy, Claudia Campagnola, Morgana Giovanetti, Antonella Salerno, Claudia Clerici, Giancarlo Porcari, Giorgia Guerra, Francesca Baragli, Tiko Rossi Vairo, Stefano Micchia, Alessandro Frittella
ProduzioneTeatro della Città s.r.l.
Anno2008
GenereCommedia