«Oggi faccio il compleanno, fatemi gli auguri, è quattro anni che sono qua.
Sto aspettando il momento giusto, il provino giusto e me ne vado da questo posto di merda. Locandina Battuage
Il treno giusto prima o poi deve passare.
Che poi se sapevo che mi finiva a fare la puttana tanto vale che me ne stavo in Sicilia».


Battuage è un finto francesismo che definisce i luoghi frequentati da persone in cerca di rapporti sessuali occasionali. Ed è anche il titolo dello spettacolo della compagnia Vuccirìa, scritto, diretto e interpretato da Joele Anastasi. Battuage è un non luogo che assomiglia ad un vespasiano, dove realtà fatte di sogni, illusioni e desideri s’infrangono. Si spezzano. Si annullano con il trascorrere del tempo. 

Stefano (Joele Anastasi) dalla Sicilia sale a Roma: è in cerca di successo, di fama, gli piace essere desiderato, amato. Da quattro anni (che poi diventeranno dieci) passa la sua vita con i tacchi e sul marciapiede in attesa di sfondare ad un provino, diventare famoso e rendere fiera la madre. Una madre che aspetta il denaro per smettere di faticare e che tutto sommato, non è poi così interessata alla vita del figlio. Accanto a lui un panorama di uomini e donne disillusi, di tentativi di sopravvivere alla miseria umana che circonda trans, omosessuali, magnaccia e prostitute (Federica Carruba Toscano perfetta nella versione prostituta greca) che cercano di sopravvivere. Ottima prova per tutto il cast, eppure lo spettacolo risente (e forse non è un male) delle influenze registiche e recitative della compagnia Sud Costa Occidentale di Emma Dante (come ad esempio di “Mpalermu” e “Mishelle di Sant’Oliva”): personaggi persi, disperati che non hanno paura di sputare in faccia alla platea la loro afflizione e la perdita di speranza, gli attori che si truccano in scena (scene e costumi di Giulio Villaggio), interpretazioni intense e al limite del dolore fisico, recitazione ritmata, forte uso del dialetto siciliano, temi sociali. Anastasi è nato nel 1989, se ha ricevuto influenze dalla Dante è un bene: aspettiamo che dal seme sbocci la sua visione teatrale. 

Anche questo scatena il teatro: subire in scena la violenza, la realtà cruda, assimilarla e farci i conti una volta usciti all’aria aperta.

LuciDavide Manca
InterpretiJoele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano, Simone Leonardi

ProduzioneVuccirìa Teatro
TitoloBattuage
AutoreJoele Anastasi
RegiaJoele Anastasi
MusicheAlberto Guarrasi
SceneGiulio Villaggio
CostumiGiulio Villaggio
Anno2014
GenereDrammatico
CompagniaVuccirìa Teatro