non-solo-bolero1Corpi con le ali, ritmo, battito, cuore. Come resistere al connubio di forza e dolcezza espresso dai corpi che si muovono sinuosamente su musiche classiche e contemporanee, scolpiti dai contrasti di luci e ombre?
Non solo Bolero è uno spettacolo che riunisce atmosfere classiche e contemporanee, duetti, coreografie di gruppo, musiche di opere liriche e popolari fino al gran finale, scandito dalle note del “Bolero” di Ravel e dalla presenza delle due stelle Kadiu e Bianchini, accompagnati dai solisti della compagnia, giusta tensione di corpi e di ritmo.

Le coreografie sono armoniose, utilizzano gli oggetti di scena in modo teatrale; i corpi dei danzatori si fondono con la musica fino a diventare essi stessi oggetti e ritmo. Non esiste una vera storia, come non esiste un reale filo conduttore. Come ogni opera creativa nasce dal caos, cosi’ nascono dal buio i danzatori che manipolano sedie, creano forme nuove con i corpi, entrano nella musica e creano altre dimensioni, scene che si compongono e scompongono. Il ritmo è elastico, ampio e energico nelle coreografie di gruppo; teso e riflessivo nei duetti. La non-solo-bolero2tensione cresce, i danzatori si muovono come lancette di un orologio: il tempo incalza, si arriva al cuore nell’emozionante duetto dei solisti uomini, al battito del tempo e del corpo. E poi finalmente arriva l’apice dello spettacolo, il “Bolero” di Ravel.

Lo spettacolo è furbo: usa musiche conosciute e atmosfere accattivanti. Non è danza d’avanguardia, utilizza un linguaggio collaudato e facilmente comprensibile dal pubblico, ma i danzatori sono bravi e le coreografie belle anche senza un tema comune che le unisca.

TitoloNon solo bolero - Carmen, Carmina Burana, Amores
RegiaMvula Sungani
CostumiGiuseppe Tramontano
CoreografieMvula Sungani
Anno2010
GenereDanza moderna
DanzatoriKledi Kadiu, Emanuela Bianchini, Ilaria Palmieri, Alessia Giustolisi, Chiara Grella, Maria Izzo, Ilaria Ostili, Elisa Aquilani, Enrico Paglialunga, Patrizio Bucci