1.Locandina

La locandina

È reale. È tutto vero. Le immagini scorrono e tu pensi solo che si tratti di una storia vera. E in parte lo è, si tratta della vita del regista Damien Chazelle, del periodo in cui era un batterista: della fatica e paura vissute durante i concerti. Siamo a New York, Manhattan: Andrew Neiman è un giovane di diciannove anni, che entra nella più prestigiosa scuola di musica per diventare un batterista jazz. Un sogno che coltiva da piccolissimo. Viene immediatamente notato da Terence Fletcher (un J. K.  Simmons in aria da Oscar che per la struttura fisica e il piglio fa pensare al sergente istruttore Hartman di Full Metal Jacket), l’insegnante e musicista più temuto e stimato. Essere scelto da lui significa entrare nel mondo reale dei musicisti jazz: in una parola sfondare. Tra i due il duello è serrato dopo pochissimo, sin dalla prima scena di assolo che apre il film. Gli standard richiesti da Fletcher sono mostruosi e progressivamente alienano sempre di più Andrew dalle altre parti della sua vita. La pellicola procede con immagini ravvicinate del sangue, sudore e sofferenza che vive Andrew, ambizioso e desideroso di emergere a tutti i costi, una reale battaglia fisica e psicologica.

Il regista Damien Chazelle ha dichiarato, parlando della sua idea di realizzare un film sul jazz e in particolare su un batterista: «Con Whiplash, ho voluto fare un film sulla musica che sembrasse un film di guerra, oppure un film di gangster, in cui gli strumenti sostituiscono le armi, dove le parole sono violente come le pistole e dove l’azione non si mostra in un campo di battaglia, ma in una sala prove della scuola, o in una parte di un concerto». E proprio questo accade, un’emozione continua che avvicina lo spettatore alla vicenda, alla sfida tra un giovane ambizioso e un insegnante di certo troppo duro ma intenzionato ad ottenere il meglio. Anche chi non ama il jazz e poco sa del mondo dei batteristi si appassiona alla vicenda, al ritmo serrato del montaggio e ai primi piani intensi del giovane Miles Teller.

Proiettato in anteprima il 16 gennaio, come film d’apertura dell’edizione 2014 del Sundance Film Festival, Whiplash fa amare la musica jazz, anche ai non interessati, proponendo partiture meno note che diventano un tutt’uno con la storia. Colpi di batteria e colpi di scena di alternano appassionatamente.

Titolo originaleid.
RegiaDamien Chazelle
SceneggiaturaDamien Chazelle
FotografiaSharone Meir
MontaggioTom Cross
ScenografiaMelanie Paizis-Jones
CostumiLisa Norcia
MusicaJustin Hurwitz
CastMiles Teller, J. K. Simmons, Melissa Benoist, Paul Reiser, Austin Stowell, Nate Lang, Kavita Patil, Michael D. Cohen, Tian Wang, Kofi Siriboe, Tarik Lowe, Marcus Henderson, C.J. Vana, Calvin C. Winbush, Adrian Burks, Charlie Ian, Damon Gupton, Jayson Blair, April Grace
ProduzioneBold Films, in coproduzione Con Blumhouse Productions, Right Of Way Films
Anno2014
NazioneUsa
GenereDrammatico
Durata105'
DistribuzioneWarner Bros. Entertainment Italia
Uscita12 febbraio 2015