La commedia a Natale non è solo cinepanettone ma è anche “Tutto può accadere a Broadway” di Peter Bogdanovich, assente dalle sale cinematografiche da molti anni, e tornato in pienissima forma.
Il regista americano di origini balcaniche ci regala un cameo di leggerezza e divertimento, una commedia intelligente e dal ritmo incalzante che trasuda amore per il cinema in ogni inquadratura, fino ai titoli di coda e oltre!

C’è tutto in questo film: la vita e il teatro, il palcoscenico e il mondo reale, Truffaut e Woody Allen, Lubitsch e Wilder. Le citazioni dei grandi classici si alternano a quelle degli indimenticabili capolavori della commedia americana. C’è sia Tra le tue braccia , il progetto originale voleva che il titolo del film fosse proprio “Squirrels to the Nuts”, da una battuta del film di Lubitsch, che il rosa confetto dei miracoli di Colazione da Tiffany; c’è un cast strepitoso, colpi di fulmine, pedinamenti, innamoramenti, tradimenti, urla e intrighi sullo sfondo di una sempre bellissima New York.Tutto può accadere

Marilyn Monroe, Katharine Hepburn e Lana Turner sono le icone che ispirano la protagonista del film, l’attrice Isabella Patterson (Imogen Poots) come lei stessa ricorda in una intervista che sa di Woody Allen. Da qui parte un lungo flashback in cui l’attrice ricorda la sua storia, arricchendola ed edulcorandola, fin dagli inizi. Era appena una ragazzina e arrotondava facendo la escort (la “musa” come dice Isabella) inseguendo il sogno di diventare attrice quando incontrò uno strano cliente che avrebbe cambiato per sempre il corso della sua vita…
Quello strano personaggio era il noto regista teatrale Arnold Albertson e i due si rincontreranno inaspettatamente sul palcoscenico durante una audizione. Questo incontro scatenerà una serie infinita di incroci di situazioni divertenti e gag più o meno esilaranti in cui i protagonisti sono: il regista teatrale e sua moglie Delta Simmons (Kathryn Hahn), il suo partner teatrale (e non solo!) Seth Gilbert (Rhys Ifans), una psicoterapeuta isterica e poco avvezza alla privacy, un vecchio giudice ossessionato dalla sua squillo e un detective privato alla Hercule Poirot.

Bravi gli attori, sia nei ruoli minori (la prostituta straniera e stordita Judy Punch) sia nei principali, da Owen Wilson nei panni del regista Anderson alla bellezza irregolare di Imogen Poots in quelli della attrice/escort, per arrivare alla irresistibile prova di Jennifer Aniston nei panni della psicanalista nevrotica.

Il risultato è una commedia brillante in cui però non tutto è perfetto, le situazioni a volte sono troppo marcate e alcune battute sembrano un po’ troppo scontate, ma in ogni caso un altro pianeta rispetto a quello che il cinema italiano ci riserva come commedie in questo particolare periodo dell’anno!

Titolo originaleShe's Funny That Way
RegiaPeter Bogdanovich
SceneggiaturaPeter Bogdanovich, Louise Stratten
FotografiaYaron Orbach
MontaggioNick Moore, Pax Wassermann
ScenografiaJane Musky
CostumiPeggy A. Schintzer
MusicaEdward Shearmur
CastImogen Poots, Jennifer Aniston, Kathryn Hahn, Owen Wilson, Lucy Punch, Tatum O'Neal, Rhys Ifans, Will Forte, Cybill Shepherd, Joanna Lumley, Ahna O'Reilly, Jake Hoffman, Richard Lewis
ProduzioneLagniappe Films, Venture Forth
Anno2015
NazioneUSA
GenereCommedia
Durata93'
Distribuzione01 Distribution
Uscita29 ottobre 2015