Le cose importanti che ho imparato sono due.
La prima è che per essere forti bisogna mettersi in condizioni di esserlo.
La seconda è che la parte più difficile di ogni impresa è fare il primo passo, prendere la prima decisione.

Robyn Davidson

Siamo nel 1977. L’australiana Robyn Davidson (Mia Wasikowska, già vista in “Jane Eyre” e “Stoker”) ha 25 anni e vuole vivere lontano da tutti, in completa solitudine. Decide quindi di partire da Alice Springs per raggiungere l’Oceano Indiano. Al suo fianco sceglie di avere solo quattro dromedari Bubs, Dookie, Zeleika e il piccolo Golia, partorito da Zuleika (acquistati con il lavoro e il sudore da un allevatore di cammelli afghano) e l’inseparabile cane Diggity.

Prima di intraprendere il viaggio della vita, però, deve trovare i soldi necessari per finanziare tracks-locandina la traversata del deserto. Riesce ad avere la somma necessaria accettando la presenza occasionale di Rick Smolan (Adam Driver), fotografo del National Geografic che la seguirà, realizzando un reportage sulla sua impresa. Il servizio viene poi pubblicato sulla rivista, riscuotendo un successo imprevisto, con testi scritti dalla stessa Robyn.

La pellicola diretta da John Curran (“Il velo dipinto”, “I giochi dei grandi”) è tratta da una storia vera: la giovane australiana è davvero riuscita ad attraversare 2700 miglia di deserto. Il film, per essere il più possibile fedele alla vicenda, è stato girato nei deserti dei due stati australiani dell’Australia del sud e del Territorio del Nord, in ottobre e novembre, agli inizi della stagione calda. Riprese complicate che hanno permesso di riportare sulla pellicola il più possibile le suggestioni che ha vissuto la Davidson. A Curran incuriosiva realizzare «una storia in cui il paesaggio era protagonista. Non mi interessava fare un film che avrei potuto girare ovunque, in un qualsiasi stabilimento cinematografico. Inoltre, avevo voglia di girare su pellicola (pellicola 35mm anamorfica, ndr), volevo un film che meritasse la fatica di girare su pellicola».

Un “Into the Wild – Nelle terre selvagge” al femminile dove dolore, fatica, solitudine e sofferenza si combiniamo indissolubilmente, con la consapevolezza del lieto fine.

Titolo italianoTracks - Attraverso il deserto
Titolo originaleTracks
RegiaJohn Curran
SceneggiaturaMarion Nelson
FotografiaMandy Walker
MontaggioAlexandre de Franceschi
CostumiMarriott Kerr
CastMia Wasikowska, Adam Driver, Emma Booth, Rainer Bock, Jessica Tovey, Robert Coleby, Tim Rogers, Melanie Zanetti, John Flaus
ProduzioneSee-Saw Films
Anno2013
NazioneAustralia, UK
GenereDrammatico
Durata107'
DistribuzioneBiM Distribuzione
Uscita30 aprile 2014