Che Hitler assumesse circa 74 medicine diverse al giorno tra cui le anfetamine, è cosa nota; che l’esercito nazista facesse uso sistematico di stimolanti chimici come il Pervitin, una metanfetamina tra i cui effetti ci fosse il far stare svegli e attivi fino a 22 ore consecutive, è ben illustrato in un libro di recente pubblicazione come Tossici. L’arma segreta del Reich. La droga nella Germania nazista di Norman Ohler (Rizzoli, 2016). Questo insieme agli esperimenti scientifici che i medici del Terzo Reich compirono sui prigionieri di guerra nei campi di concentramento e non solo, sono oggi protagonisti di un interessante horror oggi nelle sale: Overlord.

Secondo conflitto mondiale, Francia, 10 ore allo sbarco delle forze alleate in Normandia. Un gruppo di soldati americani del reparto aereotrasportati d’assalto, ha il compito di infiltrarsi tra le linee nemiche tedesche ed abbattere una torre per le trasmissioni radio. Missione fondamentale per minare le linee difensive tedesche in vista del D-Day. Nella base a difesa della torre, faranno una scoperta sconvolgente.

Overlord pesca negli orrori della storia rielaborandoli ai fini di un entertainment puro al 100%. Echi di Bastardi senza gloria echeggiano ad ogni inquadratura, mentre l’attesa dell’orrore che si manifesta soprattutto nel finale, è ben costruita lungo il corso del film a discapito invece di un finale che persegue linee narrative sin troppo risapute.

Se guardando la Notte degli Oscar vi sono oscure le categorie relative al Sonoro e Montaggio del Sonoro, la scena di apertura di questo film vi aprirà un mondo.

Titolo originaleid.
RegiaJulius Avery
SceneggiaturaBilly Ray, Mark L. Smith
FotografiaLaurie Rose, Fabian Wagner
MontaggioMatt Evans
MusicaJed Kurzel
CastWyatt Russell, Pilou Asbæk, Mathilde Ollivier, Iain De Caestecker, Bokeem Woodbine, Jacob Anderson, John Magaro, Jovan Adepo, Helene Cardona
ProduzioneBad Robot, Paramount Pictures
Anno2018
NazioneUSA
GenereHorror
Durata109'
DistribuzioneParamount Pictures
Uscita08 novembre 2018