Una giornata, una soltanto per descrivere la vita di una famiglia come tante, a Roma. Questo è ciò che ha voluto mostrare Francesco Bruni, storico sceneggiatore di Paolo Virzì alla sua seconda opera da regista dopo “Scialla”. “Noi4” parla di una famiglia reale visto che Bruni stesso sentiva si tende a «darne un’immagine troppo semplicistica ed edulcorata o, viceversa, tragica. Raramente vedo raccontare famiglie comuni, come quelle che frequento e conosco. Per quanto, il concetto di “comune”, quando si indagano a fondo i rapporti familiari, sia in fondo una chimera: ogni famiglia è un vero e proprio romanzo». noi4-poster

Giugno; è il giorno dell’esame di terza media per Giacomo (Francesco Bracci Testasecca) il più piccolo della famiglia; nella stessa giornata la sorella ventitreenne Emma (Lucrezia Guidone) tra gli occupanti del Teatro Valle, decide di lasciare tutto per seguire un regista a Parigi, anche se poi cambierà idea. La madre ansiosa e premurosa Lara (Ksenia Rappoport) è alle prese con la gestione familiare, il lavoro nei cantieri della Metro C (una vera emozione poter vedere dentro quei pannelli gialli che hanno da anni invaso la città) e con la minima presenza in famiglia di Ettore (Fabrizio Gifuni, un po’ troppo scanzonato), padre distratto, forse geniale scultore ma di sicuro eterno peter pan. I due si sono lasciati da sei anni, dopo il tradimento di lui con una ventenne. I quattro in 24 ore si sentono spesso al telefono, guidano per Roma, si insultano, ridono e si amano. Superato l’esame i quattro finiscono a festeggiare al lago di Martignano, come una famiglia unita e solida; come non sono più, ma come un timido e intenso riavvicinamento tra i due adulti lascerebbe presagire e sperare. Perché questo accade in “Noi4”, che ci si immedesimi e si prenda parte alla storia, credendoci.

Come per “Scialla”, anche in questo caso si tratta di un film che predilige la sincerità, nella sceneggiatura (dialoghi rubati dalla quotidianità), nella recitazione (tutti bravi attori di teatro a parte il giovane ed esordiente Bracci Testasecca) e nelle riprese (nessun effetto speciale, solo sole, traffico e Roma). Non ci sono filtri né ritocchi ma la realtà come ci si aspetta che sia, malinconica e senza soluzioni facili. Bruno prosegue nelle sue sperimentazioni, alla ricerca della verità?

RegiaFrancesco Bruni
SceneggiaturaFrancesco Bruni
FotografiaArnaldo Catinari
MontaggioMarco Spoletini
ScenografiaRoberto De Angelis
CostumiCristina La Parola
MusicaLele Marchitelli
CastKseniya Rappoport, Fabrizio Gifuni, Lucrezia Guidone, Francesco Bracci, Raffaella Lebboroni, Gianluca Gobbi, Milena Vukotic, Giulia Li Zhu Ye
ProduzioneIBC Movie
Anno2014
NazioneItalia
GenereCommedia
Durata90'
Distribuzione01 Distribution
Uscita20 marzo 2014