Soggetto a trasferimento coatto in un paese del sud-est asiatico (drammaturgicamente collocato al confine col Vietnam e raggiungibile via mare, carta geografica alla mano potremmo ipotizzare essere la Cambogia) insieme alla famiglia composta da mamma e due figlie adolescenti, l’ingegnere Jack Dwyer (Owen Wilson) si ritrova nel bel mezzo di una rivolta popolare, un colpo di stato mirante a colpire gli interessi occidentali (e i suoi cittadini) presenti sul territorio.No-Escape poster

Essendo Jack un bel biondino americano (difficile quindi anche mimetizzarsi tra la popolazione locale) inizierà per la nostra famigliola in trasferta, un lungo (ma lunghissimo per lo spettatore) supplizio; in fuga tra pallottole vaganti, elicotteri, carri armati, corpi-a-corpi cruenti, Jack e famiglia tenterà, supportato da un agente della CIA (Pierce Brosnam) conosciuto poco prima, di raggiungere prima l’Ambasciata Americana dello Stato sud-est asiatico, e poi i confini di Stato con il Vietnam, che significherebbe (ironia della storia) la salvezza.

Dalla sottile ironia iniziale, è evidente come No Escape sia un film poco riuscito, con una trama di base pretestuosa, psicologie evanescenti e dialoghi involontariamente demenziali. Il film non è altro che un susseguirsi di inseguimenti, fughe, lanci di figlie dal tetto di un palazzo all’altro (esilarante e una birra in omaggio a chi l’ha pensata…), catture e liberazioni dal carnefice di turno, esplosioni in cui muoiono tutti tranne i componenti della nostra famiglia americana. Sono loro i veri Fantastici 4….

L’uso insistito e convinto della macchina a mano, dovrebbe dare al tutto una parvenza di documentaria verità, avvicinare lo spettatore ai protagonisti, calare anche lui nella lunga fuga per la vittoria in cui si cimenta con ardore olimpico la famiglia Dwyer. L’effetto è un piattume narrativo ed emotivo che travolge lo spettatore, anestetizzando interesse e curiosità per il destino dei protagonisti, ma stimolando quello per la scelta della pizzeria dopo cinema e di chi eventualmente dovrà pagare il conto…

Titolo originaleNo Escape
RegiaJohn Erick Dowdle
SceneggiaturaJohn Erick Dowdle, Drew Dowdle
FotografiaLéo Hinstin
MontaggioElliot Greenberg
MusicaMarco Beltrami
CastOwen Wilson, Pierce Brosnan, Lake Bell, Sterling Jerins, Spencer Garrett, Claire Geare, Sahajak Boonthanakit
ProduzioneBold Films, Brothers Dowdle Productions, Living Films
Anno2015
NazioneUSA
GenereDrammatico
Durata103'
DistribuzioneM2 Pictures
Uscita10 settembre 2015