La locandina

Sgombriamo il campo dagli equivoci: “Loro” non è un film su Silvio Berlusconi. È un film sul mondo che gira intorno a Berlusconi che per forza centripeta arriva inevitabilmente a parlare di LUI. Non a caso scrivo in maiuscolo perché LUI è l’appellativo con cui il sottobosco mostruoso di nani e ballerine (LORO appunto) lo nomina: non Silvio, non Berlusconi, LUI.

Lo stile di Sorrentino si manifesta in questo film all’ennesima potenza. Certo la materia umana e materiale da descrivere sembrerebbe assecondarlo: la bellezza, la volgarità, l’ostentazione, la mancanza di scrupoli, l’assenza di morale, l’erotismo da supermercato, la scia criminale, l’amore da operetta. Grottesco, estetizzante questa volta però sfiora il kitsch se non la grossolanità per un semplice fatto: i personaggi sono maschere, questo mondo di cocainomani malati, arroganti, infelici non hanno nessun tratto interessante, nemmeno la loro bellezza fisica venduta un tanto al chilo. Non c’è chiaroscuro nel politico bavoso, nel ruffiano impotente, nella zoccola calcolatrice, non c’è ambiguità psicologica, in una parola non c’è mistero.

Elena Sofia Ricci e Toni Servillo in Loro

Mistero, inquietudine che arrivano invece quando superata la metà del film, appare finalmente Berlusconi. Lui non è una maschera e grazie all’abilità di un Toni Servillo sempre più sorprendente, ci troviamo di fronte non al Bauscione che tutti immaginiamo ma a un uomo complesso, intelligente, spietato, bugiardo e colto, rozzo e a suo modo sentimentale. Ora non siamo più nel kitsch di una vuota trasposizione manierista, il film decolla, diventa interessante e anche il simbolismo di cui è costellata la storia acquista spessore e non rimane un ironico esercizio di stile.

Titolo italianoLoro
RegiaPaolo Sorrentino
SceneggiaturaPaolo Sorrentino, Umberto Contarello
FotografiaLuca Bigazzi
MontaggioCristiano Travaglioli
ScenografiaStefania Cella
CostumiCarlo Poggioli
MusicaLele Marchitelli
CastToni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Duccio Camerini, Yann Gael, Alice Pagani, Caroline Tillette, Iaia Forte, Michela Cescon, Roberto Herlitzka
ProduzioneIndigo Film, Pathé, France 2 Cinéma
Anno2018
NazioneItalia
GenereDrammatico
Durata104'
DistribuzioneUniversal Pictures
Uscita24 aprile 2018