La locandina

La locandina

Dentro il centro associativo “La Masseria” a Ponticelli, periferia di Napoli, dei volontari cercando di migliorare la vita di bambini alle prese con il degrado e le logiche mafiose. Giovanna (Raffaella Giordano, danzatrice e impeccabile nella parte) è la proprietaria nonché colei che gestisce la masseria, in accordo con la scuola lì vicino. Un luogo protetto ma aperto a tutti, in cui i bambini possono crescere e giocare dopo le ore di attività scolastiche, creature a rischio, che potrebbero finire precocemente a far parte della manovalanza camorristica.

Un posto la cui regola è accogliere e mai scacciare. “L’intrusa” che dà il titolo alla pellicola è Maria (Valentina Vannino), giovane moglie di un camorrista arrestato per omicidio, che trova rifugio e si insedia in un monolocale situato nel centro. La presenza della donna, con due figli, mette a repentaglio l’atmosfera spensierata della Masseria. Le madri dei bambini sono inquiete, ma è a Giovanna che spetta l’ultima parola. Maria va accolta o allontanata?

Difficile non parteggiare per Giovanna, nonostante la scelta sia ardua e comporti il crollo di tutti i suoi ideali. Lei resta ferma, granitica e attende che gli eventi facciano il loro corso. Presentato a Cannes 70 nella “Quintane des Réalisateurs”, “L’intrusa” è la seconda pellicola di Di Costanzo, documentarista il cui primo lungometraggio di finzione “L’intervallo” è stato presentato anch’esso con successo al Festival di Venezia del 2012.

"L'Intrusa" di Leonardo di Costanzo. Nella foto Raffaella Giordano. foto di Gianni Fiorito

“L’Intrusa” di Leonardo di Costanzo. Nella foto Raffaella Giordano. Foto di Gianni Fiorito

«L’intrusa – racconta nelle note di regia Di Costanzo – è un film con la camorra ma non è un film sulla camorra; un film su chi ci convive, su chi giorno per giorno cerca di rubargli terreno, persone, consenso sociale, senza essere né giudice né poliziotto. La quasi totalità degli interpreti è costituita da attori non professionisti o poco conosciuti, scelti tra persone molto vicine all’universo raccontato». Come si dice, la speranza deve essere l’ultima a morire…

Titolo italianoL'intrusa
Titolo originaleid.
RegiaLeonardo Di Costanzo
SceneggiaturaLeonardo Di Costanzo, Maurizio Braucci, Bruno Oliviero
FotografiaHélène Louvart
MontaggioCarlotta Cristiani
ScenografiaLuca Servino
CostumiLoredana Buscemi
MusicaMarco Cappelli, Adam Rudolph
CastRaffaella Giordano, Valentina Vannino, Martina Abbate, Anna Patierno, Marcello Fonte, Gianni Vastarella, Flavio Rizzo, Maddalena Stornaiuolo, Riccardo Veno
ProduzioneTempesta/Carlo Cresto-Dina con Rai Cinema
Anno2017
NazioneItalia, Svizzera, Francia
GenereDrammatico
Durata95'
DistribuzioneCinema srl
Uscita28 settembre 2017