Tratto del romanzo Gli esclusi, primo dei sedici capitoli della serie fantastico-apocalittica Left Behind, scritta da Tim LaHaye e Jerry B. Jenkins dal 1985 al 2004, basata sulle profezie bibliche di Giovanni, Ezechiele e Daniele, Left Behind – La profezia vede Chloe, figlia di genitori divorziati, fare visita al padre Rayford pilota aeronautico di linea in partenza per Londra all’aeroporto di New York, il giorno del suo compleano. Qui stringe amicizia con Buck, giornalista investigativo televisivo, che sta per prendere lo stesso volo di Rayford.

Durante il volo, e mentre Chloe è in compagnia del fratello più piccolo Ravmie, milioni di persone in tutto il mondo scompaiono all’improvviso senza lasciare traccia. Scoppia il caos generale, tra veicoli fuori controllo sulla terra, in mare ed in aria. Sullo stesso aereo di Rayford spariscono numerosi passeggeri. Pare avverarsi la profezia scritta nella Bibbia, nota con il nome di Rapimento della Chiesa.

Nicolas Cage, oramai pallida figura di se stesso, è il protagonista di questa sciatta pellicola, di cui sono già in cantiere almeno due seguiti, come minacciato dagli stessi protagonisti al termine della pellicola: “Sembra la fine del mondo” commenta il giornalista investigativo Buck; lo corregge la giovane Chloe :”No, questo è solo l’inizio”.50350

Ebbene se i prossimi capitoli ricalcheranno la tensione, l’interesse per i personaggi, l’approfondimento etico e religioso delle tematiche, toccate da questo primo – ahimè – capitolo, una delle profezie che si avvereranno sarà quello dell’esodo degli spettatori dalle sale cinematografiche che lo proietteranno…
Sì perchè la pellicola diretta da Vic Armstrong, deciso a passare alla giovane età di 68 anni dietro la macchina da presa dopo una vita di stuntman nei panni  di Harrison Ford (da Blade Runner a Guerre Stellari, da Indiana Jones a Frantic) e poi coordinatore capo degli stuntman in blockbuster come Atto di Forza, Mission Impossible III, La guerra dei Mondi, Thor e The Amazing Spider-Man, mostra fortissimi limiti di tenuta riguardante credibilità degli eventi, verosimiglianza di personaggi, tensione di racconto e tenuta dei personaggi.

In verità il film si fa notare per la guerra tra star: Nicolas Cage ed il suo parrucchino. Ora essendo il nostro abbonamento alla rivista Hollywood Report scaduto e non rinnovato, non sappiamo se i capelli del nostro Nicolas siano una scelta impropria di pelo sintetico ad opera della truccatrice Natalie Christine Johnson o frutto di un intervento tricologico non perfettamente riuscito. Fatto stà che ogni primo piano è il frutto di un aspro combattimento di primi piani tra il nipote di Francis Ford Coppola e la sua informe capigliatura, che il più delle volte ha la meglio.

Per il resto il film scorre – questo si che è un pregio – veloce attraverso una successione di situazioni sempre più inverosimili, spiegate alla bene in meglio tanto al peggio non vi è mai fine, con Nicolas Cage che dopo aver perso la battaglia tricologica sembra rivolgere, attraverso i suoi occhioni da uomo-che-ne-ha-viste-troppe-in-vita-sua che non-posso-permettermi-di-avere-paura-prima-di-aver-fatto-il-mio-dovere, un disperato appello agli spettatori seduti in sala: AIUTATEMI A FUGGIRE DA QUI!!!!!

Appello raccolto da Oliver Stone che lo ha chiamato nella sua prossima pellicola Snowden, e confermato dai rumors che nei prossimi seguiti della saga, la sua figura sia destinata a sparire. Sim Sala Bim!

Titolo originaleLeft Behind
RegiaVic Armstrong
SceneggiaturaPaul Lalonde, John Patus
FotografiaJack N. Green
MontaggioMichael J. Duthie
ScenografiaStephen Altman
MusicaJack Lenz
CastNicolas Cage, Cassi Thomson, Chad Michael Murray, Lea Thompson, Nicky Whelan, Quinton Aaron, Laura Cayouette, Jordin Sparks. Martin Klebba, Lolo Jones
ProduzioneStoney Lake Entertainment
Anno2014
NazioneUSA
GenereAzione
Durata112'
DistribuzioneNotorious Pictures
Uscita29 luglio 2015