piano di maggie locNiente succede per caso, forse. È tutto racchiuso in questa grande verità Il piano di Maggie- A cosa servono gli uomini (titolo originale Maggie’s plan), l’ultimo film di Rebecca Miller, basato su un romanzo di Karen Rinaldi, in sala dal 30 giugno.

Maggie ha trent’anni, ha un bel lavoro e vive a New York. La sua vita è pianificata e perfettamente organizzata: c’è posto per un figlio ma non per un uomo. Si muove in questa città allegramente, con il suo andare un po’ sbilenco e quell’aria buffa e un po’ retrò che porta sempre con sé. E’ alla ricerca di un donatore per la fecondazione ma le capiterà di trovare un marito. Ha calcolato tutto tranne che a volte il destino agisce per conto suo, indifferente alle nostre volontà e alle nostre decisioni. Nonostante tutto la sua indole cercherà sempre di avere la meglio: ma si può organizzare il destino proprio e di chi ci circonda, si può controllare la vita?

L’ultimo film di Rebecca Miller è frizzante e brillante, e non solo per i colori bellissimi dei costumi e delle case newyorkesi arredate con gusto, ma soprattutto per il lavoro magistrale che la regista ha saputo fare prendendo tre bravi attori come Greta Gerwig (Maggie), Ethan Hawke (John Harding) e Julianne Moore (Georgette) e rendendoli un perfetto trio comico, affiatato sullo schermo, simpatico e credibile.

Ogni personaggio è ben costruito nelle sue caratteristiche: la Gerwig rappresenta la purezza, l’innocenza, l’eticità; Ethan Hawke interpreta un intellettuale giovane e frustrato da una relazione sbilanciata; la Moore è una antropologa danese, con un divertentissimo accento europeo, fredda e vulnerabile allo stesso tempo.

_MG_2803.CR2In una New York già tanto rappresentata cinematograficamente, lo sguardo della Miller si caratterizza per essere uno sguardo molto femminile, e d’altra parte donne sono la sceneggiatrice e la produttrice, senza considerare l’autrice del libro cui la regista si ispira. I dettagli, i primi piani, le atmosfere, le riflessioni ad alta voce ci parlano continuamente della vita frenetica vissuta dalle donne, del loro punto di vista sulla realtà e delle difficoltà che vivono tutte le donne che sono parte di una famiglia allargata, in cui non esiste più un nucleo solido ma una sostanza liquida che si fa flessibile e si rimodella continuamente. Il risultato è una commedia sentimentale assolutamente contemporanea che unisce humour e romanticismo, mentre ci parla di come la vita cambi spesso inaspettatamente direzione e di come il nuovo corso sia, il più delle volte, lontanissimo dalle nostre previsioni.

Ottima la performance comica della Moore, con cui la regista aveva già collaborato nel 2009 in The Private Lives of Pippa Lee, che si scrosta di dosso l’aura triste ed emaciata della sua più recente interpretazione in Still Alice (che le è valsa l’Oscar) e torna a divertirsi, dopo appena un paio di giorni dall’aver ricevuto l’ambita statuetta, in questo ruolo di donna a tutto tondo, alle prese con le sue difficoltà, il suo essere algida e pure fragilissima allo stesso tempo.
Sempre bellissimo Ethan Hawke, per la prima volta diretto da una donna, distratto, con la testa tra le nuvole e divertente nella sua interpretazione di un personaggio doppio che, come spesso accade nella vita, da vittima diventa carnefice per tornare poi ad essere vittima, in un eterno gioco di rimandi e ritorni. E bravi anche Bill Hader (Tony) e Maya Rudolph (Felicia) che rappresentano una esilarante coppia affiatatissima nelle loro diversità.

Una commedia spigliata, intelligente, arguta, che ci ricorda che l’amore, in fin dei conti, non è solo un sentimento, ma soprattutto una decisione.

Titolo italianoIL PIANO DI MAGGIE- A cosa servono gli uomini
Titolo originaleMaggie's Plan
RegiaRebecca Miller
SceneggiaturaRebecca Miller, Greta Gerwig, Karen Rinaldi
FotografiaSam Levy
MontaggioSabine Hoffman
ScenografiaAlexandra Schaller
CostumiMalgosia Turzanska
MusicaMichael Rohatyn
CastGreta Gerwig, Ethan Hawke, Julianne Moore, Bill Hader, Maya Rudolph
ProduzioneRachael Horovitz, Rebecca Miller, Damon Cardasis
Anno2015
NazioneUSA
GenereCommedia
Durata98'
DistribuzioneAdler Entertainment
Uscita30 giugno 2016