“Non accontentatevi di una vita mediocre.” Così papa Francesco esortava i fedeli nel giorno dell’Epifania. Ed una vita mediocre è quella in cui è stretto Walter Mitty, grigio dipendente della rivista LIFE, direttore dell’archivio negativi, un pezzo da museo pronto ad essere dismesso nel momento in cui la rivista da cartacea passerà online con la digitalizzazione di un mondo a cui Mitty non è ancora pronto.

Una vita mediocre vissuta all’ombra di una famiglia affettuosa ma ingombrante; nella trasparenza degli occhi della collega di cui si è invaghito; nel conformismo di una vita in cui anche il suo profilo “Social” risulta tanto sciatto da non permettere alcuna interazione.
Una vita mediocre e grigia a cui Mitty si oppone “incantandosi”, precipitando in un mondo parallelo in cui il nostro protagonista è un impavido supereroe, un intrepido scalatore, un uomo di polso capace di cantarle a prepotenti ed altezzosi colleghi, gli stessi che nella vita reale gli rendono la vita impossibile.sogni-segreti-mitty-poster
Ma quando il negativo di una foto protagonista della copertina dell’ultimo numero cartaceo di LIFE viene smarrita, quella vita parallela che Mitty si è costruito nella testa, inizia pian piano a farsi strada nella vita reale; una vita che improvvisamente diviene BIGGER THAN LIFE.

Tutto questo è I sogni segreti di Walter Mitty, il nuovo film di Ben Stller, qui nei panni di produttore, regista e protagonista. Un film anomalo capace di divertire ed al contempo commuovere fino alle lacrime, attraverso un attento ma mai fittizio, equilibrio di eterogenei elementi che vanno da una comicità demenziale (a cui Stiller ci ha abituato come una sorta di ‘marchio di fabbrica’) ad una gestione oculata del pathos, tra splendidi paesaggi che parlano agli occhi ed al cuore (dalla Groenlandia all’Islanda, terre estreme per un film a suo modo estremo) e performance di grandi attori in piccoli ruoli (Shirley McLaine e Sean Penn) incasellati nella storia come preziose e funzionali decorazioni.
Una pellicola piena di invenzioni e spunti che basterebbero per almeno tre film, che Stiller cura con maniacale precisione, calibrando gli elementi fantastici (l’unico neo se vogliamo l’inseguimento per le strade di New York in stile X-Men) con la quotidianità di vite in cui è facile specchiarsi. Un film che è un vero e proprio pungolo e stimolo affinchè nessuno possa “accontentarsi di una vita mediocre.” Un film di cui si sentiva l’assoluta necessità, oggi più che mai.

Titolo originaleThe Secret Life of Walter Mitty
RegiaBen Stiller
SceneggiaturaSteve Conrad
FotografiaStuart Dryburgh
MontaggioGreg Hayden
CostumiSarah Edwards
Musica Theodore Shapiro
CastBen Stiller, Kristen Wiig, Sean Penn, Adam Scott, Kathryn Hahn, Shirley MacLaine, Patton Oswalt, Terence Bernie Hines
ProduzioneRed House Entertainment, Twentieth Century Fox Film Corporation
Anno2013
NazioneUSA
GenereCommedia
Durata120'
DistribuzioneLucky Red
Uscita19 dicembre 2013