Adattamento di una pièce molto famosa negli Stati Uniti, casting di prim’ordine, nominations come se piovesse, standing ovation all’anteprima mondiale al Toronto Film Festival. L’invito è fin troppo allettante.
I segreti di Osage County racconta l’oscura, esilarante, e profondamente commovente storia delle caparbie donne della famiglia Weston. La vita di ciascuna di loro ha preso una direzione diversa, ma una crisi familiare le riporta ancora una volta nella casa in cui sono cresciute nel Midwest, dove ritrovano la donna disturbata che le ha allevate in una famiglia che “si supporta” e “si distrugge”. In questa occasione, segreti e rancori custoditi troppo a lungo improvvisamente riemergono…

Il John Marcum Wells – regista, sceneggiatore di serie televisive, opere teatrali, produttore – non sembra amare la mediocrità. Di certo non corre grossi rischi nella scelta di un cast stellare, attori esperti e talentuosi, veri e propri mostri sacri. Meryl Streep fa il suo show americano brillantemente nel cameo della madre, malata, drogata e paranoica. Una performance che le è valsa numerose nomination, tra cui il prossimo Oscar. Nomination anche per il ruolo di Julia Roberts, lontana da Pretty Woman, quasi senza trucco, sciatta, toccante, impotente, violenta, cinica e fuori dalle sue solite corde non avvalendosi del proprio patrimonio di seduzione, come il suo famoso sorriso, per ammorbidire lo spettatore.segreti-osage-county-poster
Tra gli altri attori, quasi tutti famosi e competenti, Ewan McGregor in un ruolo molto blando e non all’altezza del suo talento. Abigail Breslin, indimenticabile in Little Miss Sunshine, è la più giovane del cast ma non fa un lavoro eccezionale nel ruolo di adolescente in conflitto con il mondo. Importante il contributo di Chris Cooper che ha un forte presenza e porta una nota di ottimismo nel mondo tetro di questo dramma familiare, dimostrando grande umanità quando difende il figlio non amato da sua madre, nonché sua moglie Margo Martindale.

Ma riunire un tale gruppo di talenti è sufficiente per creare un’opera cinematografica memorabile? Quello che caratterizza maggiormente la storia, è il perfetto incastro di tanti impeccabili attori ma non siamo certi che la trasposizione ci guadagni maggiormente nell’adattamento al grande schermo. Le porte chiuse di un teatro avrebbero certamente reso più forte l’intensità drammatica, soprattutto nel corso della sua durata originale, quattro ore, in cui sentirsi prigionieri di un’atmosfera familiare pesante, distruttiva, claustrofobica da cui si vorrebbe soltanto scappare…

Il film è tratto dall’omonimo dramma “August: Osage County” (titolo originale del film), un enorme successo oltreoceano e premio Pulitzer per Tracy Letts, sceneggiatore del film e della pièce teatrale. La storia immaginata da Letts descrive una famiglia disfunzionale, di conflitti generazionali, segreti di famiglia in un contesto di malattie, inganno, droga e alcol, fornendoci una descrizione crudele del cuore dell’America, fatta di perdenti ed incapaci.
Tuttavia, per quanto a volte divertenti, i dialoghi sono spesso pesanti, a volte deludenti. Alcune confessioni di drammi personali sono trattate di fretta e con leggerezza. Seppur tutti gli attori abbiano una magnifica capacità di replica, anche solo con una o due battute, infine ciò che restano sono grida, urla e imprechi. Gli ingredienti per fare un grande film c’erano tutti ed il risultato è di un buon film, non eccezionale però come ci si potrebbe aspettare e non del tutto convincente. “I segreti di Osage County” al contrario, fa venire voglia di leggere Tracy Letts e correre a vederlo al teatro.

Titolo originaleAugust: Osage County
RegiaJohn Wells
SceneggiaturaTracy Letts
FotografiaAdriano Goldman
MontaggioStephen Mirrione
ScenografiaDavid Gropman
MusicaGustavo Santaolalla
CastJulia Roberts, Meryl Streep, Andrea Riseborough, Benedict Cumberbatch, Ewan McGregor, Abigail Breslin,
Juliette Lewis, Dermot Mulroney, Chris Cooper, Margo Martindale, Julianne Nicholson, Sam Shepard
ProduzioneJean Doumanian Productions
Anno2013
NazioneStati Uniti d'America
GenereDrammatico
Durata119'
DistribuzioneBiM Distribuzione
Uscita30 gennaio 2014