Joe, professore britannico e vedovo di fresco conio, si trasferisce con figlie a seguito in quel di Genova, alla ricerca di aria e serenità nuove. Con la città italiana a far da scenografia, dovrà confrontarsi con il lutto suo e delle figlie alla ricerca di una possibile riconciliazione famigliare.

genova locL’impressione che lascia questo film è quella di una buona idea non sfruttata fino in fondo, di una volontà di ricerca linguistica e sperimentazione che rimane costantemente appena accennata, sotto le righe. L’esile storia dell’elaborazione del lutto famigliare è didascalica e non convince pienamente, mentre si riconosce il tocco del regista di film come Road to Guantanamo e Cose di questo mondo nella narrazione che oscilla tra il finzionale e il documentario, salvo poi tradirsi racconto nel climax finale. Witterbottom non sembra capace di arrivare fino in fondo alle sue scelte linguistiche. La cosa può essere voluta, è vero, ma lascia comunque una sensazione di incompiuto, di idea mal sfruttata, un po’ come accadeva con Tutta colpa di Giuda del nostrano Ferrario.

L’impressione che lasciano anche alcune sue dichiarazioni in conferenza stampa lasciano perplessi. Banalità come “L’ho chiamato col nome della città, perchè il luogo in cui si gira determina il film”, danno l’impressione di un regista che non ha chiarissimo cosa sta facendo e perchè lo sta facendo. Per carità, in presenza del talento non è indispensabile una consapevolezza teorica, ma se il primo non abbonda è il caso di lavorare almeno sulla seconda.
Quello che rimane è un film riuscito a metà, con un cast di buon livello che però si limita ad eseguire meccanicamente gli ordini del regista senza far sentire i personaggi (le due protagoniste son attrici giovanissime e inesperte, ok, ma non parlo solo di loro) dando la finale sensazione che anche il gruppo attoriale sia non adeguatamente sfruttato. [davide luppi]

Titolo originaleid,
RegiaMichael Winterbottom
SceneggiaturaMichael Winterbottom, Laurence Coriat
FotografiaMarcel Zyskind
MontaggioPaul Monaghan
ScenografiaMark Digby
CostumiCelia Yau
MusicaMelissa Parmenter
CastColin Firth, Catherine Keener, Perla Haney-Jardine, Hope Davis, Willa Holland, Demetri Goritsas
ProduzioneRevolution Films, Aramid Entertainment Fund
Anno2008
NazioneUK
GenereDrammatico
Durata92'
DistribuzioneOfficine UBU
Uscita16 ottobre 2009